Farmer Platform – Pagina in italiano

BENVENUTI sulla piattaforma NUTRIMAN per gli agricoltori. Si tratta di una rete tematica su fertilizzanti innovativi ottenuti mediante il recupero di azoto e fosforo. Questa piattaforma per gli agricoltori è un database in continua espansione che verrà costantemente aggiornato da qui sino al 2031.

Sei un agricoltore? Sei interessato a saperne di più su come le tecnologie e i prodotti ottenuti attraverso processi di recupero di fosforo e azoto a partire da materiali organici possono essere utili per la tua azienda? Questa piattaforma per gli agricoltori fornisce una vasta gamma di informazioni sulle tecnologie di recupero dei nutrienti e sul mercato dei fertilizzanti organici. Contiene informazioni pratiche e orientate all’utilizzatore; materiali di formazione su ogni tecnologia innovativa e prodotto fertilizzante organico, come: riassunti di pratiche operative, schede informative, video e i dati per mettersi direttamente in contatto con i fornitori. Le informazioni più importanti sono disponibili in 8 lingue.

Sei un fornitore? Hai a disposizione tecnologie innovative per il recupero di azoto e fosforo? Vendi fertilizzanti ottenuti mediante il recupero di N e P? Ti interessa la possibilità di far conoscere meglio il tuo prodotto? Questa piattaforma, indirizzata agli agricoltori, offre ampie opportunità di marketing in tutta l’Unione Europea e tu sei il benvenuto. Non esiti a contattare il consorzio NUTRIMAN compilando questo modulo web.

Lei è un ricercatore universitario o si occupa di ricerca e sviluppo tecnologico presso un’azienda ed è coinvolto in attività di ricerca applicata e innovazione per lo sviluppo di tecnologie o prodotti innovativi e competitivi in ambito di recupero di fosforo e azoto che siano “pronti per essere utilizzati” e abbiano un livello elevato di maturità tecnologica (TRL>6)? La Piattaforma  per gli Agricoltori NUTRIMAN offre ampie opportunità di diffusione dei risultati di ricerche ad alto livello di maturità (TRL>6) in tutta Europa e siete i benvenuti ad unirvi a noi. Non esiti a contattare il consorzio NUTRIMAN compilando questo modulo web.

Se ha domande o informazioni su tecnologie di recupero dell'azoto e del fosforo, su fertilizzanti prodotti a partire da filiere di recupero ed applicazioni, su aspetti di utilizzo e/o di mercato o se desiderate condividere con noi la vostra esperienza e conoscenza, è il benvenuto. Ha domande specifiche relative a qualsiasi tecnologia e/o prodotto pubblicato sulla Piattaforma per gli Agricoltori? In tal caso, è pregato di fare riferimento al numero ID sulla Piattaforma per gli Agricoltori e di CHIEDERE A NUTRIMAN. Non esiti a contattare il consorzio NUTRIMAN compilando questo modulo web.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti: contattare il coordinatore NUTRIMAN: Edward Someus, biochar@3ragrocarbon.com

In alternativa, contattare il referente italiano del progetto: Massimo Pugliese, massimo.pugliese@unito.it

È stato pubblicato il materiale formativo tematico sull’utilizzo del liquame zootecnico (urina) come fertilizzante

Il liquame proveniente da stabulazione senza lettiera solitamente contiene un'alta percentuale di acqua dovuta alla presenza di urina, mangime avanzato, acqua potabile e acque di lavaggio. Durante il processo di separazione fisica, la maggior parte dell'acqua rimane nella frazione liquida, insieme ai nutrienti solubili tra cui l’azoto minerale, l’ortofosfato, il K, ecc. Il liquame può essere utilizzato come fertilizzante organico liquido in agricoltura. Attraverso ulteriori trattamenti come l'evaporazione e la filtrazione su membrana, i nutrienti nel liquame possono essere concentrati e il volume può essere ridotto, risparmiando sui costi di trasporto. Inoltre, l'acidificazione viene utilizzata per ridurre l'emissione di gas serra dal liquame durante lo stoccaggio, il trasporto e l'applicazione. Normalmente il liquame viene iniettato o incorporato immediatamente nel suolo al fine di ridurre le emissioni. A causa del contenuto di P relativamente basso e dell'alto contenuto di N e K, il liquame è indicato negli areali ricchi di P o caratterizzati da restrizioni in materia di apporti fosfatici.

leggi di più

È stato pubblicato il materiale formativo tematico sull’utilizzo del letame (separato) solido come fertilizzante

Il letame separato solido è un ammendante con un'elevata percentuale di sostanza secca. Il refluo zootecnico è una miscela di feci e urina, materiale da lettiera (ad es. paglia, trucioli di legno, segatura, sfagno), mangime versato, acqua potabile e acqua utilizzata per lavare i pavimenti. È un fertilizzante prezioso che contiene una vasta gamma di nutrienti come azoto (N), fosforo (P) e potassio (K), nonché carbonio organico che può essere utilizzato dai microrganismi del suolo. Il refluo grezzo può essere lavorato con tecnologie di separazione che producono una frazione solida in cui vengono trattenuti gran parte del P e della sostanza secca (s.s.) e quantità significative di N.

leggi di più

È stato pubblicato il materiale formativo tematico sull’utilizzo del nitrato/solfato ammonico come fertilizzante

Il nitrato/solfato di ammonio è una soluzione che viene recuperata attraverso il processo di strippaggio/evaporazione + lavaggio mediante acqua con aggiunta di acido nitrico/solforico. Lo strippaggio viene eseguito insufflando aria attraverso flussi di rifiuti ricchi di azoto aumentando la temperatura o il pH (ad esempio con CaOH) che gassifica l'azoto minerale (NH3). Questo è considerato un pretrattamento necessario prima del processo di recupero dell'N di lavaggio in cui l'aria riempita di NH3 sarà lavata con acqua acidificata (HNO3 o H2SO4) al fine di catturare lo ione ammonio in forma liquida (solfato di ammonio da H2SO4 o nitrato di ammonio da HNO3).

leggi di più

È stato pubblicato il materiale formativo tematico sull’utilizzo del acque di lavaggio come fertilizzante

Con il termine “acque di lavaggio” si intende una soluzione liquida ricca di azoto recuperata attraverso un processo di strippaggio/evaporazione dei rifiuti, principalmente sotto forma di di ammoniaca liquida. Lo ione ammonio in soluzione si trova in equilibrio con l'ammoniaca non ionizzata (libera) che può volatizzare a seconda del pH e della temperatura. L’ammoniaca liquida concentrata dal processo di strippaggio/evaporazione contiene solitamente il 10-15% di ammoniaca che può essere concentrata fino al 20% mediante una fase di distillazione aggiuntiva. Il prodotto può essere utilizzato direttamente come fertilizzante o come prodotto grezzo secondario per la produzione di fertilizzanti.

leggi di più

È stato pubblicato il materiale formativo tematico sull’utilizzo del concentrato minerale come fertilizzante

Un concentrato minerale è la soluzione concentrata di nutrienti minerali ottenuta dal processo di separazione (ad esempio filtrazione a membrana o evaporazione) di flussi di rifiuti che concentra i nutrienti minerali nel prodotto finale rispetto ai materiali in ingresso. I concentrati minerali sono costituiti prevalentemente da azoto ammoniacale e potassio solubile. Il focus principale per la produzione di concentrati minerali è di evitare il trasporto di flussi liquidi con basso contenuto di nutrienti o adattare i rapporti dei nutrienti (azoto, potassio e zolfo) nei fertilizzanti per soddisfare le esigenze delle colture. L'analisi in dieci impianti pilota nei Paesi Bassi ha mostrato che i concentrati minerali prodotti dal processo di concentrazione tramite osmosi inversa (RO) contengono in media il 90% dell'azoto totale sotto forma di NH4-N. La frazione liquida in entrata contiene una certa quantità di sostanza organica che è presente nei concentrati minerali (1,3% di materia organica o 0,6% di carbonio organico). Rispetto al liquame suino, il rapporto tra NH4-N e N totale è aumentato dal 66% al 90%.

leggi di più

Webinar - L’utilizzo di nuovi fertilizzanti di recupero in agricoltura

Il webinar (08 aprile 2021) ha avuto lo scopo di informare i partecipanti sul progetto NUTRIMAN e di presentare la Piattaforma NUTRIMAN per gli Agricoltori e gli esempi rilevanti di prodotti e tecnologie presenti nella piattaforma stessa.

leggi di più

È stato pubblicato il materiale formativo tematico sull’utilizzo del fosfato di calcio precipitato come fertilizzante

Il fosfato di calcio precipitato è un prodotto ricco di fosforo e calcio (Ca5(PO4)3OH) con un contenuto molto basso di metalli pesanti. È un fertilizzante bianco, in polvere o granulare. Il fosfato di calcio precipitato è ottenuto tramite la tecnologia “Ash2Phos”. Il processo consiste in 3 fasi sequenziali: una prima fase acida, una seconda fase alcalina (dove vengono trattati i prodotti intermedi) e infine una fase di conversione in cui gli intermedi vengono trasformati in prodotti finiti. Il fosfato di calcio precipitato pulito può essere recuperato dai fanghi di depurazione. Viene recuperato più del 90% del P che è contenuto nelle ceneri.

leggi di più